Benvenuti nel portale dell’impiego pubblico, dedicato agli impiegati pubblici e statali.

Quanti sono i dipendenti pubblici?

La risposta, non semplice fino alla soglia degli anni Novanta, è assai più complessa oggi in quanto, a seguito della privatizzazione, varia, a seconda di ciò che oggi si intende per pubblico impiego e per dipendente pubblico e quindi del criterio utilizzato.
Prima di tutto: circolano, soprattutto on-line, molti dati, stime e rapporti su questa materia, assolutamente non concordanti tra di loro, proprio perché sono diversi i criteri usati.

continua a leggere

Limitazione sciopero pubblico esercizio

Tribunale di Milano; sentenza 09.10.2007, n. 3248

Est. Bianchini; Citarella ed altri (avv. Galleano) c. Ministero dell’Interno - Prefetto di Milano (avv. Stato)

Sciopero - Servizi pubblici essenziali - Principio della rarefazione oggettiva - Contenuto
Sciopero - Servizi pubblici essenziali - Fondato pericolo di pregiudizio grave e imminente - Legittimità dell’ordinanza ai sensi dell’art. 8 L. n. 146/1990 - Sussiste - Deroga exart. 2, comma 7 della L. n. 146/1990 - Non sussiste (artt. 1, 2 e 8 della L. n. 146/1990)

continua a leggere

Consiglio di Stato; sezione V; sentenza 17.02.2009, n. 865

Consiglio di Stato; sezione V; sentenza 17.02.2009, n. 865; Pres. IANNOTTA; Est. CASTRIOTA SCANDERBEG; P. (avv.ti Russo e Persico) c. Regione Campania (avv. Baroni), Commissione del concorso pubblico c. C. (avv. Monelli) c. D.A. (avv. Violante)

Concorso e procedure concorsuali • Insussistenza del titolo di studio indicato nel bando • Esclusione • Legittimità • Valutabilità di un titolo di studio diverso • In assenza di norma di legge o di provvedimento amministrativo che lo consideri equipollente • Inammissibilità

È legittimo il provvedimento della pubblica amministrazione col quale un soggetto viene escluso dal concorso pubblico per mancanza del possesso del titolo di studio richiesto dal bando non essendo ammissibile la valutazione di un titolo di studio diverso da quello espressamente indicato dal bando, se non considerato equipollente da una disposizione di legge o da un provvedimento amministrativo[*].

continua a leggere